Malati fuori luogo

Segnaliamo un saggio recente “Malati fuori luogo” (R.Cortina, 2012), di Ivo Quaranta e Mario Ricca, che tratta il tema delle differenze culturali in ambito medico e delle loro ripercussioni nel rapporto fra curante ed assistito. Un collaboratore di C&P ne ha fatto una breve recensione.

MIN-119-Quaranta-S-800x800 Continua a leggere

Pubblicità

Lascia un commento

Archiviato in recensioni, saggi

Sanità pubblica o privata? Non sempre è una libera scelta.

Il dottor Maurizio Nazari, medico ortopedico ora in pensione, ex dipendente dell’ULSS 15 di Cittadella, da tempo si occupa della questione della differenza fra i tempi d’attesa per una visita specialistica in convenzione e per una privata. Questa è la sua testimonianza nell’intervista  che ha rilasciato a C&P. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in conversazioni, punti di vista, territori

Disturbi alimentari e immagine del corpo: la narrazione dei media

Ancora una recensione da C&P: questa volta si tratta di un libro sui disturbi dell’alimentazione, anoressia e bulimia in particolare, osservati dal punto di vista di un esperto di media, il sociologo Claudio Riva (Guerini Scientifica, 2012, pagine 175).

cop._riva-disrturbi_alta_265x408

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in recensioni

Ancora a proposito di approcci non convenzionali

Come a volte capita, uno dei nostri postL’approccio olistico alla cura – ha stuzzicato le corde di una lettrice che ha familiarità con questi temi e vive in prima persona la dimensione di una continuamente rinnovata esperienza olistica del sé. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, territori

L’approccio olistico alla cura: un punto di vista non convenzionale

A volte vien da chiedersi cosa passi per la testa delle persone a cui affidiamo la cura del nostro corpo. Magari non lo domandiamo direttamente, però ci facciamo sempre un’idea della persona  cui ci stiamo affidando: attraverso elementi indiretti, ambigui talvolta, ma  pur sempre un’idea. In ogni caso, fare quattro chiacchiere per provare ad intravedere la dimensione personale che è dietro a competenze per noi preziose, ci piace pensare non sia una pretesa eccessiva. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, storie, territori

Dottore non darmi spiegazioni, fammi capire

Una storia di decesso spiegato ma non compreso, raccolta per C&P da Adolfo Zordan

Ho voluto dare il mio contributo a C&P cercando di raccontare un fatto che mi ha molto colpito. Ne è protagonista Alice*. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, territori

Ma la scuola non dovrebbe aiutare?

Tramite la stampa locale abbiamo conosciuto la protagonista della storia che vi proponiamo. Contattata, ha acconsentito a raccontarsi a C&P.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, territori, testimonianze

Quando il medico sorprende

Una lettrice del Veneziano ci racconta – attraverso i propri desiderata e un piccolo aneddoto – qualche aspetto della relazione col proprio medico di base.

Non so cosa non darei per non andare dal mio medico a fare mezze giornate di fila, vedendomi sfilare davanti pazienti che stanno dentro anche ore intere, per poi finalmente entrare al limite della mia pazienza e, come in un baleno, ritrovarmi fuori, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, testimonianze

Cura degli anziani: più integrazione e meno gerarchie.

Assistenza agli anziani: un convegno in Polesine. Tra i relatori  un responsabile di C&P. Ecco una sintesi del suo intervento. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in comunicati, storie, territori

Un post da Cecilia

Cecilia Fort ci ha mandato questo contributo ad integrazione dell’articolo dedicato a lei e Lorèn.

Volevo dirvi che ho pensato molto alla tematica del bastone bianco per cercare di analizzare e capire meglio l’impatto che esso ha sugli altri e sul non vedente che se ne avvale. Innanzitutto  in questi giorni in cui mi sono mossa tantissimo tra tanta gente con Loren, ho cercato di trovare le differenze di atteggiamento che le persone hanno nei confronti di chi non vede ma si muove in varie situazioni. Posso solo dirvi, come esempio, che io e Loren siamo andate in spiaggia da sole e in poche ore abbiamo parlato con mezza spiaggia! Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, territori, testimonianze

Cecilia e Lorèn: quando l’assistenza diventa amicizia

Tra le diverse storie di relazioni di cura, di assistenza e di sostegno nelle quali ci siamo imbattuti ci è sembrata significativa quella fra Cecilia e Lorèn. Proviamo a raccontarla.

Cecilia Fort è una trentaduenne veneziana che vive a Mestre e lavora a Mogliano Veneto. E’ nata con una forma congenita di glaucoma, una grave malattia degli occhi, contro la quale, fin da piccolissima, ha ingaggiato una lotta durissima e senza quartiere. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in conversazioni, storie, territori

Un imprevedibile recupero dell’udito

Era una domenica mattina come tante altre quando mi alzai per preparare la colazione e  col sole che già inondava la stanza, programmavo le cose da fare dopo una pesante settimana di lavoro fuori casa. Non lo sapevo ancora ma da lì a poco la mia vita sarebbe cambiata. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, territori, testimonianze

Prenditi cura di lei

Romanzo di Kyung-Sook Shin, 2008 (trad. it. 2011, NERI POZZA).

Recentemente ci siamo imbattutti in un titolo irresistibile per noi di Care&People. Siamo corsi in libreria a recuperare il volume. E ci siamo lasciati prendere dalla sua scrittura piacevole, dall’atmosfera esotica e dalla sconfinata familiarità dei suoi sentimenti. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in narrativa, recensioni

La salute della nostra sanità

Recensione del volume “Sanità precaria. Viaggio all’interno di un sistema che ha perso l’anima” (Crisalli G., 2011, DEd’A edizioni).

L’autore si addentra, con competenza ed attenzione precisa, nel mondo della sanità italiana  imbattendosi in una realtà composita e sconcertante. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in recensioni, saggi

Parlano di noi

Qui l’intervista che Alessandro, del nostro staff, ha rilasciato a F. Stelluto del Network televisivo 7Gold, in merito all’apertura di Care&People.

Lascia un commento

Archiviato in comunicati, parlano di noi

Curare a domicilio

Sono un’infermiera che dopo aver lavorato molti anni in ospedale, da oltre 15 anni opera sul territorio dei Colli Euganei.  Mi occupo quindi di assistenza domiciliare, il che mi gratifica molto più del lavoro ospedaliero perché se da una parte hai più responsabilità, dall’altra riuscire a risolvere o migliorare certe situazioni ti dà una soddisfazione enorme.
Anche il rapporto con i medici è diverso, c’è più vicinanza e collaborazione. E’ anche vero che di strada bisogna farne ancora molta per integrare il nostro lavoro con quello degli altri operatori sanitari e con gli assistenti sociali. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in storie, territori