Archivi categoria: recensioni

Attenti al lupus

Con la testimonianza di Lorenzo si conclude la webserie “Segui la vita” pubblicata da Cittadinanzattiva. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in narrativa, storie, testimonianze

La malattia cronica di Silvia

Nella quarta puntata della webserie “ Segui la vita” promossa da Cittadinanzattiva, la patologia cronica di cui si parla è la spondilite anchilosante, una forma di artrite grave ed invalidante. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, recensioni, storie, testimonianze

Maria Pia e la spina bifida

La protagonista del terzo episodio della webserie “Segui la vita” pubblicata da Cittadinanzattiva su YouTube,  è Maria Pia, giovane pugliese affetta da una malattia congenita chiamata spina bifida. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, recensioni, storie, testimonianze

La storia di Giusi e l’HIV

La seconda puntata della webserie dedicata da Cittadinanzattiva al tema della malattia cronica riguarda l’infezione da HIV e l’AIDS, patologie che, pur essendo da tempo fuori dal dibattito pubblico, sono presenti nell’immaginario collettivo come sinonimi di una paura quasi ancestrale, risalente a tempi remoti in cui le epidemie falcidiavano interi continenti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, recensioni, storie, testimonianze

La malattia cronica raccontata da Cittadinanzattiva.

Cittadinanzattiva, la nota organizzazione che promuove la tutela dei diritti dei cittadini, anche in campo sanitario, ha pubblicato pochi giorni fa sul proprio canale YouTube  la prima puntata di una webserie dedicata alle patologie croniche. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in narrativa, punti di vista, recensioni, storie, testimonianze

RIPARARE I VIVENTI – il film.

locandina-riparare-i-viventi

Impressioni sul film di Katell Quillevere, nelle sale in questi giorni.

L’inizio è una carezza. Poi si è introdotti in una dimensione che è tutto un pulsare, forte e tragico. “Questo film già mette ansia”, sento subito dire non lontano da me. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, recensioni

Camici sporchi

recensione del romanzo “Camici sporchi” di Roberto Dantès, 2006, Gammarò editori.

camici-sporchi Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in recensioni

“Mia madre” (Nanni Moretti, 2015). Spunti per alcune considerazioni sulla fine della vita.

Si è già detto molto sull’ultimo lavoro di Nanni Moretti, Mia madre, nelle sale in questi giorni, e qui vorremmo provare a buttar giù soltanto alcune impressioni, a caldo. Non abbiamo certo intenzione di proporre riflessioni da critica cinematografica. Anche per eventuali sinossi suggeriamo di ricorrere ad altri spazi sul web: non ne mancano di ricche e attente. Noi possiamo cavarcela dicendo che la narrazione si sviluppa tra la quotidianità lavorativa forse un po’ ingombrante di Margherita, regista in crisi nelle relazioni con molti di quanti fanno parte a vario titolo della sua esistenza, e la sua partecipazione alla fine vita di Ada, la madre. L’accompagnamento è condiviso con Giovanni, il fratello, anch’egli in un momento di ripensamento di alcuni aspetti della propria esistenza. Tra routines interrotte e resistenze dell’ordinario, incertezza e insoddisfazioni, poi attraverso risibilità e isterismi, ma in una cornice che offre una pacatezza di fondo e a volte invita a sorridere, si snodano le cure a una madre oramai anziana ma attaccata alla vita e con grandi ricchezze ancora da condividere. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in punti di vista, recensioni

Le valutazioni in sanità: la qualità ha i numeri?

 

Negli ultimi decenni, nel campo dell’informazione ha assunto un ruolo di primissimo piano l’uso di Internet che, grazie alla diffusione di miliardi di contenuti di ogni tipo, influenza e condiziona sempre più le scelte. Non fa eccezione l’informazione di tipo sanitario o comunque che abbia a che fare con il benessere del corpo e della mente. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, recensioni

La diversità può continuare…

recensione del volume LE NUVOLE DI PICASSO, di Alberta Basaglia (Feltrinelli, 2014, pp. 96). A cura di Chiara Tosolini.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in narrativa, recensioni

Cronaca di una legge che ci difende dal dolore

recensione del libro omonimo di Marco Filippini e Manuela M. Campanelli

( il Sole 24 Ore, 2011, pagg. 152, scaricabile on-linehttp://www.boorp.com/libri_gratis_pdf/libri_gratis_pdf/libri_gratis_scientifici/Cronaca_di_una_legge_che_ci_difende_dal_dolore.pdf) Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in recensioni

Il venditore di medicine

recensione del film di Antonio Morabito (Cinecittà Luce, Italia, 2013)

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in recensioni

Com’è fatto e come sta il nostro sistema sanitario?

recensione del volume LA SANITÀ IN ITALIA di Federico Toth (il Mulino, Bologna, 2014; pp. 168).

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in recensioni

Slow Medicine. Perché una medicina sobria, rispettosa e giusta è possibile

 di
Giorgio Bert, Andrea Gardini e Silvana Quadrino. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in recensioni

Oh, boy!

Vi raccomandiamo un libro in cui si snodano, tra le altre, questioni molto care a C&P: malattia, diversità, affetti, dolore… Adatto a tutti e in particolare a ragazzi, giovani, adulti che si occupano di giovani.

 Oh, boy!  di  Marie-Aude Murail

Giunti 2009/2011, pp. 185 – Ed. originale: Oh boy! (L’ecole de loisir, 2000)

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in narrativa, recensioni

La mangiatoia

In questo periodo dell’anno il termine “mangiatoia” potrebbe evocare atmosfere natalizie ed invece il titolo del libro che vi presentiamo si riferisce alla sanità italiana, agli appetiti che suscita e che spesso soddisfa. Il volume, di Michele Bocci e Fabio Tonacci, è uscito lo scorso settembre per  Mondadori. A raccontarcelo in una breve ma efficace recensione è Fabio Milani, un amico di C&P che già in passato ci ha raccontato le sue letture.    Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in recensioni, saggi

Un articolo un po’ “sfuocato”

Qualche mese fa, con un nostro post, abbiamo dato notizia della presenza, nel mondo della medicina italiana, di un movimento d’opinione denominato Slow Medicine. Questo post aveva, tra l’altro, prodotto alcuni commenti che ci avevano stimolato ad approfondire il tema, mediante una piccola indagine.  Nei giorni scorsi abbiamo saputo che la rivista Focus ha dedicato un articolo alla Slow Medicine e non abbiamo resistito alla curiosità di leggere come veniva presentato ad un pubblico molto ampio lo stesso tema da noi trattato. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in punti di vista, recensioni